Flirt. Spettacolo di teatro d'oggetti e attrice

Teatro Verdi
Data: Venerdì 17 Aprile 2020 20:30

Luogo: Teatro Verdi

IF festival internazionale di teatro di immagine e figura - XIII edizione

di e con Silvia Torri
aiuto regia Rita Giacobazzi
musiche Niccolò Pozzi
produzione Piccolo Teatro Patafisicocon il sostegno di Théatre des Marionnettes de Genève, Festival Incanti, Teatrodelle Briciole, CTA - Centro Teatro Animazione e Figure, Teatro del Buratto,Teatro del Drago, Teatro del Lavoro e Is Mascareddas

Spettacolo vincitore Progetto Cantiere/Festival Internazionale Incanti 2019
Spettacolo vincitore "Minimo Teatro Festival 2019"

"Coraggioso e curiosissimo il progetto che la giuria del progetto Cantiere Incanti ha decretato come vincitore, “Flirt”, di Silvia Torri.
Lo spettacolo ha come protagonista un simpaticissimo preservativo femminile, simbolo di un’esistenza femminile che si interroga sulla vita e sulla morte in un periodo dove le relazioni umane sono assolutamente labili e passeggere.
Attraverso il teatro di oggetti, con estrema sensibilità e leggerezza Silvia Torri pone in scena una donna che si interroga sulla sua vita, spingendosi nella sfera più intima e nascosta di ogni essere umano. [...] lo spettacolo si dimostra un’ottima prima prova d’artista.
Mario Bianchi, Krapp’s Last Post

Una donna. Una stanza. Un preservativo femminile.
Ricordi del passato e incertezze del presente animano un modo di oggetti che, con ironia e intelligenza, si interrogano sulla vita e sui rapporti interpersonali. 

Flirt nasce dalla necessità di parlare di relazioni, sessualità e contraccezione in modo poetico e fruibile.
La sessualità è un aspetto dell’essere umano in cui la componente ludica e irriverente si intreccia continuamente a quella onirica e intima, in cui le paure e i taboo si confrontanosenza sosta con i propri sogni e desideri.
L'attrice protagonista si serve di oggetti per ripercorrere i suoi ricordi e le sue riflessioni, per porre rimedio alla solitudine l’incertezza di un mondo che non offre modelli con cuiconfrontarsi.
Quello che si rivela sulla scena è il contrasto generato dai i pensieri intimi di una giovane donna e la cruda ed esilarante realtà di un profilattico femminile alle prese con le sue avventure su Tinder.
Il teatro di oggetti, infatti, permette di giocare contemporaneamente su più i livelli, essendo l’oggetto già metafora e simbolo, e di esaltare le emozioni dei personaggi.


vivaticket PP

 

Telefono
02.6880038
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Luogo
via Pastrengo 16

 

Altre date


  • Venerdì 17 Aprile 2020 20:30
  • Venerdì 17 Aprile 2020 20:30

Powered by iCagenda